Storia

I Walser furono le prime popolazioni ad abitare la parte più alta della Valle del Lys, portando con sé i loro costumi, le loro usanze e la loro lingua. I loro predecessori furono gli antichi alemanni, tribù germaniche che nei secoli XI, XII e XIII abbandonarono i loro insediamenti vallesani (da questo nome deriva quello di “walser”) e vennero a stabilirsi sul versante italiano del Monte Rosa, fondando piccoli centri sparsi.

Nacquero così nella valle del Lys: Gressoney, Niel (frazione di Gaby) e Issime. Gli abitanti della valle del Lys, chiamata poi “Krämertal” (Valle dei mercanti), erano soliti trasferirsi temporaneamente in città di lingua tedesca (Germania meridionale e Svizzera) ove esercitavano l’attività di mercanti di stoffe. Questi mercanti continuarono quindi a mantenere dei contatti con il loro paese d’origine, al punto che ancora oggi il dialetto tedesco è ben conservato, come pure alcune usanze e tradizioni.