Viaggi e vacanze in Sicilia: le bellezze del Mediterraneo

La Sicilia, perla del Mediterraneo facilmente raggiungibile imbarcandosi dai principali porti italiani, vi permetterà di godere di una vacanza ricchissima e indimenticabile.
Mare e spiagge, certamente, la Sicilia ha di che vantarsi tra scogliere e litorali di sabbia dorata; ma siate pronti anche a scoprire le tantissime altre meraviglie della natura: campagne e vigneti, riserve faunistiche, grotte laviche e tanto ancora. Come riporta il sito Mediterraneo Traghetti (fai click qui), punto di riferimento per la prenotazione di traghetti, la Sicilia è una delle mete più gettonate degli ultimi anni.

Discorso speciale meritano i vulcani: ovviamente l’Etna, parte del Patrimonio dell’Umanità per l’UNESCO, ma anche lo Stromboli e Vulcano, sulle isole omonime. Tre tipologie diverse che comunque hanno contribuito a donare al territorio della Regione Sicilia l’aspetto ricco e variegato, affascinante, che la contraddistingue. Terra fertile e il suggestivo nero delle rocce eruttive, da apprezzare con una passeggiata sulle pendici dei vulcani siciliani o grazie alla funivia che conduce al cratere dell’Etna.

Il tour della Sicilia non può che iniziare da Palermo, culla di monumenti, palazzi antichi e chiese degne di nota. L’elenco delle attrazioni sembra non avere fine, ma ci sono alcuni intramontabili evergreen.

Il Palazzo dei Normanni (o Palazzo Reale), sito in Piazza Indipendenza, conserva nello stile le tracce di chi lo ha abitato negli anni (Arabi, Normanni, Spagnoli), ma il suo fiore all’occhiello è certamente la cappella Palatina voluta da Ruggero II per ospitare le cerimonie religiose; pareti e soffitto sono, difatti, decorati con preziosi mosaici d’oro dove si intravedono figure umane.

Lasciato il Palazzo dei Normanni, si può facilmente raggiungere la Cattedrale di Palermo (Via Vittorio Emanuele) che ospita al suo interno la cripta dove sono custodite le tombe reali. Non possono, inoltre, mancare una sosta alla Sala del Tesoro per ammirare arredi sacri, calici e ostensori e una fuga sui tetti per godere dello splendido e magico panorama sulla città.

La visita prosegue al Teatro Massimo Vittorio Emanuele sito in Piazza Verdi. Il complesso, inaugurato nel lontano 1897, è il più grande teatro d’opera del nostro Bel Paese e il terzo in Europa. È d’obbligo una visita all’interno per ammirare da vicino il foyer in ‘rosso ottobrino’, la celebre ‘stanza degli specchi’ e i rilievi scultorei di Salvatore Valenti.

Gli appassionati di storia e arte non possono, invece, non recarsi al Museo Archeologico Regionale (Piazza Olivella) e alla Galleria d’Arte Regionale della Sicilia (Via Alloro). Il primo, su tre diversi livelli, custodisce opere appartenenti a epoche diverse, mentre la seconda vanta una ricca di collezione di statue, affreschi e dipinti.

Il tour prosegue nella splendida città di Taormina dove sono d’obbligo una visita al Teatro Greco e una sosta in Piazza IX Aprile. Lo scenografico promontorio diventa, nel III secolo a.C., il palcoscenico del Teatro Greco dove si tengono rappresentazioni musicali e drammatiche. La scena e l’orchestra vengono, successivamente, trasformate in un’arena dove hanno luogo combattimenti tra gladiatori e spettacoli di caccia.
Piazza IX Aprile è, invece, una vera e propria terrazza panoramica sul mare alla quale fanno da sfondo caffè all’aperto, edifici di culto, palazzi storici e uno splendido panorama sul golfo e sull’Etna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *